Oroscopo filosofico di ottobre

Pronti a scoprire cosa riservano gli astri? La sorte sarà clemente o no? Indipendentemente da quello che leggerete, ricordate che in realtà tutto o quasi dipende solo da voi. Buona lettura, amici.

Ariete:

Le apparenze ingannano. Ricordatevene la prossima volta che pensate di aver saputo ben interpretare il comportamento di una persona.

Toro:

Ultimamente siete molto duri con voi stessi. Imparate ad amare anche i vostri difetti: fanno parte di voi e vi identificano.

Gemelli:

Dite la verità: state cominciando ad apprezzare la solitudine? Non c’è nulla di male a voler restare un po’ con se stessi ogni tanto: è il modo migliore per rigenerarsi.

Cancro:

Sarete più pimpanti, più attivi ed in particolare più volenterosi del solito. Ne saranno contenti tutti, soprattutto i vostri colleghi di lavoro.

Leone:

Siete stanchi delle solite chiacchiere, delle solite cose ma soprattutto delle stesse persone. Peccato: se foste più attenti, notereste che anche in ciò che pensiamo di sapere già c’è sempre qualcosa di nuovo.

Vergine:

Non potete controllare tutti e tutto. L’imprevedibile è inevitabile ma soprattutto è dietro l’angolo: mettevelo in testa. Ne trarrete vantaggio.

Bilancia:

Le cose non vanno come volete? Pazienza. Ce ne saranno sicuramente altre ma voi non demordete mai!

Scorpione:

I pianeti vi sono contrari? È normale, non preoccupatevi. L’importante è resistere e non arrendersi mai.

Sagittario:

Siete bravi a scorgere la verità e a smascherare i bugiardi. Tuttavia questo può portarvi a perdere degli “amici”. Evidentemente non erano amici.

Capricorno:

Forse è arrivato il momento di pensare ad una vacanza. Lo so: ultimamente siete molto impegnati con il lavoro ma dovete dedicarvi di più a voi stessi.

Acquario:

Ribellatevi! Non permettete a niente e a nessuno di schiacciarvi e di comprimere la vostra anima.

Pesci:

State lontani da chi vi infastidisce. La vita è troppo breve per subire la presenza fastidiosa di chi evidentemente non ha nulla da fare.

Maria Domenica Depalo

Does destiny exist? Who or what does our life depend on?

Strongly linked to the future but unknowable, destiny or fate has fascinated everyone in its uncertainty and darkness since ancient times. It was represented by the three Moira in Greek mythology and by the Fates in the Roman one. Intent on weaving the life of men as if it were a thread, unwinding it without apparent logic and cutting it suddenly severing the life of each individual, they perfectly embodied the unpredictability of fate.

Photo by Mikhail Nilov on Pexels.com

However, not only mythology but also physics speak about the unpredictability and obscurity of destiny. Just think in this regard of Heisenberg’s uncertainty principle which states that it is impossible to know the speed and the position of a particle at the same time.

“This principle establishes the impossibility for science to arrive at a complete knowledge of reality. The fact that it is not possible to determine in any way all the variables of a physical system means, in fact, that it is not possible to accurately establish its future evolution “. (quoted from “Destiny: the future is never written” by Rossana Rossi, in Airone, year XXXIII n ° 403, November 2014)

Photo by ThisIsEngineering on Pexels.com

Does it all depend on us? I believe that a lot of what we live depends on us and on our conscious and not random choices. We are not rag dolls at the mercy of some divinity who enjoys playing with our life and upsetting it. We can choose and the course of the events derives from our choices. Of course, faced with the multiplicity of options and variables in life, a constant question always remains: “What if I had done so instead of that way?”

Photo by Olya Kobruseva on Pexels.com

Unfortunately or fortunately we will never be able to have a satisfactory answer to this question. What remains is only the awareness that almost everything is in our hands. It is up to us to decide whether to continue undeterred or to change direction and face the consequences. Concluding the article, some questions spontaneously arise which I hope you will answer in the space dedicated to comments.

1. Are you satisfied with the course of our life and destiny right now or would you like to change it?

2. Are you willing to change it and commit yourself to it?

3.What are you willing to do?

pixabay.com

If you are curious, click on the links:

“Destino: il futuro non è mai scritto (Destiny: the future is never written)” di Rossana Rossi, in Airone, anno XXXIII n°403, novembre 2014

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Moire_(mitologia)

Maria Domenica Depalo

DSA e discalculia

Oggi parleremo di un problema abbastanza comune in particolare tra i ragazzi che frequentano la scuola ma assolutamente affrontabile e risolvibile. Ci occuperemo infatti dei disturbi dell’apprendimento, cioè i DSA.

L’apprendimento è un processo dinamico e mai statico, in evoluzione e mai fisso ed identico a se stesso. Esso non può essere però ricondotto alla mera sfera didattica ma abbraccia anche la dimensione più personale, affettiva e familiare dell’individuo.
Il processo di apprendimento non può prescindere dalla relazione tra la persona che apprende e chi elargisce conoscenza. Lo studente non deve limitarsi però ad essere mero serbatoio di nozioni e regole ma sviluppare una capacità di ricezione ed elaborazione cognitiva tale da essere determinante ai fini anche del suo sviluppo psicologico, cognitivo e formativo.

Photo by Black ice on Pexels.com


Difficoltà ed ostacoli appaiono inevitabili nel percorso scolastico del fanciullo come nel corso della vita in generale d’altronde. Acquisire e fare proprie modalità e strategie di studio, determinare finalità ed obiettivi nonché sviluppare l’abilità di applicare al reale le nozioni apprese appaiono determinanti nel processo apprenditivo.
I disturbi dell’apprendimento, i DSA, possono in tal senso rendere difficile acquisire tutte quelle competenze fondamentali non solo a livello scolastico ma anche a quello personale – relazionale, come leggere, scrivere ed eseguire dei calcoli.


Questa tipologia di disturbo prescinde dalla presenza di problematiche fisiche e mentali gravi, come lesioni cerebrali o neurologiche. Infatti i DSA sono presenti in individui con intelligenza rientrante nella media e con un’ottima capacità di apprendere. Tuttavia la presenza di questi disturbi può rendere difficile il processo apprenditivo con inevitabili conseguenze sul piano scolastico ed individuale.

Photo by Pixabay on Pexels.com


Identificabili solo in età scolare, i DSA accompagnano l’individuo nel corso di tutta la sua vita con effetti anche importanti sul piano psicologico e relazionale.
Tuttavia una delle caratteristiche più interessanti dei DSA è la possibilità di agire su di essi attraverso opportuni interventi sul piano didattico ed educativo che possono comportare l’acquisizione di opportune strategie di apprendimento nonché di ausili pratici.
La classificazione generale dei DSA comprende:

  1. dislessia, cioè il disturbo legato alla lettura;
  2. disortografia e disgrafia, relative alla scrittura;
  3. disturbo specifico relativo alla compitazione;
  4. disturbo relativo alla comprensione di un testo;
  5. discalculia, problematica legata al calcolo.

La discalculia che in particolare sarà l’oggetto del nostro articolo, si può manifestare in vari modi:

  1. difficoltà a riconoscere i simboli numerici;
  2. difficoltà ad associare al termine matematico il suo simbolo grafico;
  3. incomprensibilità dei simboli numerici o grafici in generale;
  4. incapacità a comprendere le regole alla base delle operazioni matematiche;
  5. difficoltà a comprendere “i dati” di un problema e la loro organizzazione ai fini della sua risoluzione;
  6. difficoltà anche nelle manipolazioni matematiche più semplici;
  7. incapacità o scarsa capacità di mettere in colonna i numeri;
  8. difficoltà nel capire come inserire in modo corretto la virgola, in modo da dividere in modo corretto i numeri interi dalla parte decimale;
  9. problemi nell’apprendere ed utilizzare in modo corretto le tavole pitagoriche;
  10. incapacità nell’organizzazione dei calcoli matematici ma soprattutto difficoltà nella capacità di astrazione, fondamentale in geometria ed algebra.
Digital compass on a notebook by Markus Spiske is licensed under CC-CC0 1.0

Niente paura però! Ci sono un sacco di strumenti utili per affrontare questo tipo di DSA ma anche gli altri. Nel caso specifico della discalculia, tali strumenti possono essere un computer con connessione Internet, le “tabelline”, la calcolatrice, un tabellone raffigurante unità di misura, figure geometriche e loro formule.
L’alunno, oltre ad usufruire di tali strumenti, ha a disposizione anche di più tempo per i compiti in classe, ad un numero inferiore di esercizi da svolgere, ad interrogazioni programmate e quindi ad una valutazione che non può prescindere dai disturbi.

1. Gli studenti con diagnosi di DSA hanno diritto a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica nel corso dei cicli di istruzione e formazione e negli studi universitari.

2. Agli studenti con DSA le istituzioni scolastiche, garantiscono:
a) l’uso di una didattica individualizzata e personalizzata, che tenga conto anche di caratteristiche peculiari dei soggetti, quali il bilinguismo, adottando una metodologia e una strategia educativa adeguate;
b) l’introduzione di strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai fini della qualita’ dei concetti da apprendere;
c) per l’insegnamento delle lingue straniere, l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento, prevedendo anche, ove risulti utile, la possibilita’ dell’esonero.

Agli studenti con DSA sono garantite, durante il percorso di istruzione e di formazione scolastica e universitaria, adeguate forme di verifica e di valutazione, anche per quanto concerne gli esami di Stato e di ammissione all’universita’ nonche’ gli esami universitari” (Art. 5, Misure educative e didattiche di supporto, LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. Vedi il sito https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2010/10/18/010G0192/sg).

Quindi niente paura perché per ogni problema c’è una possibile soluzione: l’importante è agire per tempo. In questo modo sarà possibile ovviare alle difficoltà. (Testo tratto da “Apprendimento e DSA. Analisi della discalculia evolutiva)

Per saperne di più cliccate sul link e leggete il mio libro:

Apprendimento e DSA: analisi della discalculia evolutiva

https://vm.tiktok.com/ZMNbXPgya/?k=1

Maria Domenica Depalo

Studiate.

Tempo fa mi sono imbattuta in queste parole che, a mio parere, sono adattabilissime e perfette per i nostri ragazzi che pian piano stanno tornando a scuola e alla realtà dello studio proprio in questi giorni. Ragazzi, ma anche genitori, fate tesoro di questi versi: essi esprimono appieno il senso e la finalità primaria dell’apprendimento. Buona scuola e buono studio!

fonte: pixabay.com

Studiate.


Studiate.

Per amore del sapere, mai per i voti.
Perché sapere aiuta a essere.
E sapere tanto aiuta a essere tanto.
Studiate!
Perché la cultura rende liberi
e niente vale più della libertà.
Studiate!
Perché siamo le parole che conosciamo,
perché il pensiero crea la realtà.
Studiate!
Perché non conoscerete mai la noia
se amerete un libro, un paesaggio,
un quadro o la settimana enigmistica.
Studiate!
Perché studiando capirete le vostre qualità, le vostre inclinazioni, i vostri punti deboli.
Studiate la storia, perché il passato illumina il presente.
Studiate la geografia perché ogni luogo è anche un fiume, una montagna, un vento.
Studiate la matematica perché nella vita spesso i conti non tornano e bisogna trovare soluzioni alternative.
Studiate le lingue straniere, perché i viaggi sono le lezioni di vita più belle.
Studiate la biologia perché capire come fa a battere il cuore o perché il battito accelera se vi innamorate è meraviglioso.
Studiate la filosofia perché imparerete a ragionare e a guardare il mondo dalle prospettive più originali.
Studiate la letteratura perché vivrete molte vite e vedrete posti incredibili da casa.
Studiate la grammatica perché la differenza tra un accento e un apostrofo non è mai un dettaglio.
Studiate la musica, l’arte e la poesia!
Perché la bellezza è emozione e terapia.
Studiate la fisica e la chimica perché nell’atomo e nelle molecole si celano energie potentissime.
Studiate!
Perché quando smetti di imparare smetti di vivere.
Studiate ciò che vi piace ma anche ciò che ora vi sembra inutile.
Perché un giorno, quando meno ve lo aspettate, ne capirete il senso.
Studiate!
Senza pretendere troppo da voi stessi e senza rinunciare mai allo svago, allo sport e alle emozioni.
Perché lo studio viene sempre dopo il vostro benessere!
Studiate!
Senza temere di dimenticare qualcosa.
Perché i buchi di memoria servono a fare spazio.
Perché la scuola serve a trasformare specchi in finestre, non a giudicarvi.

Francesco De Sanctis (fonte della poesia facebook.com)

fonte: pixabay.com

Parole su carta: La casa delle voci di Donato Carrisi

Come già anticipato tempo fa, la mia attenzione e passione per i libri mi ha portato a leggere dopo “La casa senza ricordi” un altro romanzo di Donato Carrisi: “La casa delle voci”.

Ancora una volta ho trovato una storia avvincente ed appassionante, caratterizzata da un susseguirsi di eventi inquietanti, cupi e sicuramente dolorosi per i protagonisti rappresentati.

photo©MariaDomenicaDepalo

Suspence e colpi di scena si alternano costantemente nel romanzo, contribuendo a determinarne le caratteristiche principali.

Il romanzo vede come protagonista lo psicologo infantile, Pietro Gerber che, dopo la morte del padre, il signor B., decide di seguirne le orme. Non sarà però semplice dal momento che proprio suo padre, poco prima di morire, gli farà un’importante rivelazione che andrà a sconvolgergli la vita.

Come suo padre, Pietro è conosciuto ed apprezzato nella sua città, la bellissima Firenze, che farà da sfondo alla storia narrata, come l’addormentatore di bambini.

photo©MariaDomenicaDepalo

D’altronde proprio come il signor B., Pietro applica l’ipnosi ai suoi piccoli pazienti tormentati dai loro demoni interiori.

Mentre è impegnato con il caso di Emilian, probabile vittima di abusi e violenze da parte dei suoi genitori, viene contattato dalla dottoressa Walker che gli chiede di seguire una sua paziente, Hanna Hall, persuasa di aver ucciso il suo fratellino Ado quando era piccola. Se pur scettico, alla fine Gerber decide di prendere in carico la paziente decidendo di concentrarsi solo sulla bambina che ancora abita in lei e che custodisce tutti i segreti da svelare a partire dai suoi diversi nomi e dalle regole concepite per proteggerla dagli “estranei”.

photo©MariaDomenicaDepalo

La presenza della donna andrà a sconvolgere la vita dell’addormentatore di bambini ponendolo dinanzi a nuove verità, alcune delle quali inaspettate , inquietanti e dolorose.

“Chiamandoci a vicenda da una parte all’altra, quei suoni diventano familiari. Impariamo a fidarci di quei nomi. E a essere diversi, pur rimanendo uguali. Ecco perché ogni nuova casa diventa per me la casa delle voci”(cit. da “La casa delle voci”) .

Maria Domenica Depalo


Oroscopo filosofico di settembre

Oroscopo filosofico di settembre

Finalmente l’estate è giunta al termine. Mai come quest’anno abbiamo sperato nell’arrivo di un mese più fresco ma soprattutto più clemente con noi. Lo sarà davvero? Scopriamolo insieme.

Ariete:

Tutto sembra andare per il meglio, finalmente. Tuttavia cercate di non dimenticare chi vi è stato vicino nel momento del bisogno: si chiama riconoscenza.

Toro:

Testardi come pochi, siete pregati di imparare ad essere più morbidi. Attenzione: non significa essere accondiscendenti ma mettersi nei panni degli altri.

Gemelli:

Una maggiore consapevolezza e attenzione verso il prossimo sono un buon punto di partenza per salvare rapporti preziosi e fragili al contempo.

Cancro:

L’unicità e la preziosità sono le cifre distintive di ogni persona. Ricordatevene la prossima volta che penserete di non valere nulla e di non meritare i vostri successi.

Leone:

Il vuoto mentale e la pochezza d’animo di chi ultimamente vi circonda vi hanno stancato. Allontanatevi da questi individui.

Vergine:

Attenti alle sorprese: potrebbero essere piacevoli. Tuttavia questo dipenderà solo dalla vostra capacità di essere meno critici e duri nei confronti degli altri.

Bilancia:

Cosa vi aspettate dagli altri? Amore, amicizia ed affetto? Bene, vi saranno dati solo se saprete donarli anche voi nel modo giusto.

Scorpione:

Non sempre le cose andranno come vogliamo. Pazienza: andranno come dovranno andare seguendo il fil rouge dell’incontrollabile ed imperscrutabile destino.

Sagittario:

Quanta stanchezza…sembra che le vacanze non abbiano portato gli effetti sperati.Peccato. D’altronde come avrebbero potuto visto che avete perso il vostro storico savoir faire con il prossimo.

Capricorno:

Le cose stanno prendendo una strana piega, del tutto inaspettata. Ma è davvero così terribile? Il nuovo non necessariamente porta brutte sorprese.

Acquario:

Croce e delizia del mio oroscopo, quando imparerete ad amarvi di più e a smettere di inseguire chi non vi merita?

Pesci:

Siete proprio sicuri di voler cedere? Liberissimi di farlo ma ne vale davvero la pena? Fare i conti con i rimpianti non è il massimo.

Maria Domenica Depalo

Addio a Piero Angela

Addio Piero Angela.
Un grande della divulgazione scientifica,  persona e musicista colta e garbata. Ci mancherà la sua figura mai fuori posto e sempre in linea con la cultura e l’eleganza nell’espressione del sapere.

Piero Angela foto tratta da ©Facebook

#pieroangela
#quark
#superquark
#scienza
#divulgazione
#sapere
#fuoritempofuoriluogo

Maria Domenica Depalo

Oroscopo filosofico di agosto

Oroscopo filosofico di agosto

Cari amici di fuoritempofuoriluogo,

siamo finalmente giunti al mese di agosto. Relax, mare, campagna, passeggiate ed uscite con gli amici sono all’ordine del giorno. Non rinunciate per nessun motivo a ciò che vi sta stare bene e che vi dà la possibilità di ricaricare le vostre pile, soprattutto ora.

Detto questo iniziamo.

Buona lettura!

Ariete:

Godetevi queste giornate magari in compagnia di un bel libro. Io consiglierei l’ultimo libro di Federica Bosco, ironico e profondo allo stesso tempo.

Toro:

Questi giorni afosi ben si prestano alla scoperta di nuove passioni come il cruciverba. All’inizio vi sembreranno ostici ma poi non ne potrete più fare a meno.

Gemelli:

Noto che vi piace il beach – volley. Vi consiglierei di continuare a praticare questo sport visto che vi dà anche la possibilità di godere del sole oltre che della compagnia dei vostri amici.

Cancro:

Chi l’ha detto che in estate non si possa andare al cinema? Con le dovute precauzioni, si può fare tutto. Quindi vi libera ai film.

Leone:

Fa caldo, si suda ed è così bello non fare nulla ma, amici, ad una certa ora si deve pur tornare dalla spiaggia.

Vergine:

Dopo ricerche spasmodiche, finalmente avete trovato la location più giusta per rilassarvi e ritrovarvi: il terrazzo di casa. Massimo rendimento al minimo sforzo.

Bilancia:

Pensate davvero che la vita sia solo una vacanza? Spero di no. Nel frattempo godetevi il sole.

Scorpione:

Siete abituati al sole quindi non lamentatevi: la sfera non ha nulla da dire o dichiarare.

Sagittario:

So che con quella freccia credete di essere cupido ma non lo siete. Quindi attenzione agli amori estivi.

Capricorno:

Vi meritate qualche giorno di ferie e tranquillità dopo un anno di lavoro intenso ed importanti impegni familiari.

Acquario:

Lasciate perdere tutto e tutti. Dedicatevi solo a voi stessi.

Pesci:

Fate come vi pare. Tanto il mare è vostro.

Buone vacanze!!!!

Maria Domenica Depalo

Oroscopo filosofico di luglio

E siamo a luglio. State approfittando di queste giornate per godervi un po’ il mare? Non ancora? Non importa. Si possono trascorrere momenti piacevoli anche tra le proprie mura domestiche rilassandosi sul divano, guardando un po’ di TV, sfogliando distrattamente una rivista ma soprattutto leggendo l’oroscopo filosofico e gli articoli di fuoritempofuoriluogo.

Ariete:

So che siamo in estate e che tutto sembra andare a rilento ma voi avete delle scadenze. Non dimenticatelo!

Toro:

Aspettatevi di fare incontri interessanti. Potrebbero cambiare il corso degli eventi soprattutto sul piano lavorativo.

Gemelli:

Siete stanchi e annoiati dalla solita routine. Allora cercate di cambiare le cose! Uscite di più, socializzate ma soprattutto siate più allegri.

Cancro:

Numerose opportunità si prospettano per voi, amici del cancro. Approfittatene anche per tentare di dare quella svolta lavorativa che tanto desiderate.

Leone:

Volete cambiare aria? È arrivato il momento di farlo. Preparate le valigie e partite sul primo treno: destinazione “vita nuova”. Novità in amore.

Vergine:

fonte: pixabay.com

Alzatevi da quella poltrona: muovetevi, andate al mare, leggere un bel libro ed allontanate da voi tutti i pensieri negativi. Vi aspettano bei momenti.

Bilancia:

È giunto il momento di affrontare le vostre paure e fragilità. Ne verrete più forti e decisamente più pronti per affrontare le difficoltà che inevitabilmente la vita vi presenterà.

Scorpione:

Partitina di burraco? Mi piace come idea, a condizione che prima facciate una bella passeggiata in riva al mare o lago e che liberiate la mente dai pensieri negativi.

Sagittario:

fonte: pixabay.com

Dovete imparare a…lasciar perdere e a farvi travolgere dalle sorprese. Organizzare va bene ma non è possibile prevedere sempre gli eventi.

Capricorno:

Finalmente avete un po’ più di tempo libero che potete dedicare a voi stessi. Quindi relax, un bel libro e della musica. Non vi serve altro.

Acquario:

Coltivate le vostre amicizie storiche ma cercate anche di scoprirne di nuove attraverso viaggi in luoghi sconosciuti, passeggiate lunghe e rilassanti e tramite la condivisione dei vostri hobby.

Pesci:

Gli imprevisti possono succedere. Non per questo dovete arrabbiarvi o incupirvi. Anzi, interpretateli come un momento di crescita e maturazione. Novità in amore.

Maria Domenica Depalo

Siamo in ferie!

Dopo un periodo duro, difficile e, per certi versi, decisamente ancora in pieno svolgimento, ho deciso di prendermi una pausa per ricaricarmi e rigenerarmi.

Sarà l’occasione giusta per dedicarmi alla lettura, allo studio delle lingue straniere (la mia passione) ma anche ai viaggi e alla ricerca di materiale da utilizzare per far crescere il blog e trasformarlo (magari!) in un lavoro.

Sarebbe bello infatti se la cultura e la curiosità potessero diventare la base stabile per una professione non più precaria ma concreta e reale.

Tuttavia niente paura: la sezione dedicata all’oroscopo sarà aggiornata ogni mese e se ci saranno novità, sarete i primi a saperle.

Nel frattempo buone vacanze e non dimenticate di seguire il blog anche su facebook, Instagram e TikTok.

Maria Domenica Depalo