Campioni della memoria

Campioni della memoria

“I ricordi caratterizzano l’individuo, determinandolo in ogni istante della sua vita. Tutti gli uomini ricordano, per quanto ognuno in misura ed in maniera differente, senza possibilità alcuna di sottrarsi all’atto stesso di ricordare e alle sue conseguenze. I ricordi influenzano il vivere quotidiano scandendone inesorabilmente ogni singolo istante dal momento che il passato che essi rappresentano non si limita semplicemente a raffigurare un “ciò che è stato”, ma è presenza viva e coinvolgente, tanto da determinare ed influenzare ogni uomo in ogni momento ed istante di vita”.

Perché questa lunga introduzione tratta dalla mia tesi? Semplicemente perché sono venuta a conoscenza dell’esistenza di un campionato italiano di memoria e ne sono rimasta affascinata. Inoltre il mio lavoro verte proprio sulla memoria e sulle sue caratteristiche: quindi perché non parlarne?

Persone di differenti nazionalità che hanno saputo sviluppare ed applicare tecniche ben precise di memorizzazione hanno partecipato alla sesta edizione di questo campionato tenuto a Milano e appena concluso.

Su cosa si sono sfidati questi Mental Athletes? Nomi, visi, parole e numeri sono stati oggetto del contendere. In un quarto d’ora andavano memorizzati e poi ricordati. Sembrava un’impresa impossibile: sembrava ma non lo è stata per loro.

Appurato che ci sono persone che nascono con una predisposizione naturale ad un’ottima memoria, tuttavia esistono tecniche ben precise che possono aiutare TUTTI a ricordare meglio e più a lungo. Ben lungi da “Sofia” il volersi sostituire agli esperti, tuttavia possiamo però richiamarne qualcuna. Pronti?

continua alla pagina seguente–>

51 pensieri su “Campioni della memoria

  1. La mia memoria ha iniziato a perdere colpi negli ultimi tempi. Temo proprio sia colpa degli smartphone: appunto sempre tutto e poi arriva comodamente la notifica al momento opportuno, ma ho smesso di allenare il cervello 😉
    Ho trovato l’articolo molto interessante: non conoscevo il “campionato di memoria”, ma la parte più affascinante è quella nella quale parli della tecnica associativa usata dai mnemonisti rinascimentali.
    Ciao,
    Maurizio.

    Piace a 1 persona

    • In effetti i mnemonisti sono stati personaggi straordinari, capaci di prodezze che io personalmente posso solo sognare di realizzare.

      "Mi piace"

  2. L’iniziativa è pregevole, non solo per se stessa, ma perché promuove e mette l’accento sull’allenamento alla memoria e all’elasticità mnemonica. forse non diventeremo tutti atleti della mente, ma può sensibilizzare tutte e tutti all’importanza di esercitarla.

    Piace a 1 persona

  3. la memoria è anche genetica lo vedo io .. che a 40 anni sembra che ho l’alzheimer precoce mentre mio marito ne ha 60 ricorda quello che faceva a due anni. Lo vedo nella figlia maggiore che ha 18 anni e.. viaggia come me a memoria e nella figlia di 5 che si ricorda tutto e di più… forse lei un giorno parteciperà a questi campionati perché sorprende così tanto che è imbarazzante dover dire si mi ricordo a cose che non sembrano fatti reali e invece lo sono

    "Mi piace"

  4. Un articolo davvero molto interessante, io ho una memoria strana, di quando ero piccola per esempio non ricordo quasi niente ma alle volte basta un luogo o un odore che mi vengono in mente molte cose..

    "Mi piace"

  5. Io non potrei partecipare, ho la memoria di un pesce rosso! Capisco che sulla memoria sia importante lavorare. Credo che tutti potremmo fare esercizi e così facendo avremmo dei miglioramenti!

    "Mi piace"

  6. Non sapevo di questo campionato di memoria, un iniziativa molto interessante. Sono interessanti anche, gli esercizi. Leggendoli mi é venuto in mete, che un esercizio faccio quasi quotidianamente quando faccio la lista della spesa: prendo un foglio e comincio a scrivere: latte, pane ecc.. e ripeto la lista da capo ogni vota che aggiungo qualcosa, che quando arrivo al supermercato non mi serve più il foglio.

    "Mi piace"

  7. Non conoscevo questo campionato. Io mi ricordo bene tutte le serate dove mi sono divertita, so quando sono state, dove, che vestito indossavo e chi c’era. Mi ricordo anche bene di situazioni spiacevoli della mia infanzia. Mi ricordo ogni cosa dei miei viaggi, anche da bambina, so cosa devo fare domani e a che ora. Non mi ricordo i nomi delle persone, a volte pure loro (uomini) soprattutto se non mi hanno impressionato..

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.