Ricordando Gianni Rodari

Ricordando Gianni Rodari

Sono passati ben quarant’anni da quando ci ha lasciati.  Poeta, giornalista, letterato del genere fantastico, paroliere dei bambini e portavoce della loro immaginazione, vincitore del Premio Hans Christian Andersen nel 1970, Gianni Rodari fu un autore originale e sui generis che seppe trarre ispirazione dai sogni e dalla fantasia dei piccoli lettori. 

Screenshot_20200414-152952

fonte: pixabay.com

Il suo lavoro di pedagogista gli consentì di pubblicare molti libri tra cui “Grammatica della fantasia: introduzione all’arte di inventare storie” destinato a insegnanti ed educatori. Tuttavia i suoi lavori più noti sono i racconti e libri destinati ai bambini, tra i quali ricordiamo “Filastrocche in cielo e in terra”, “Favole al telefono” ed “Il gioco dei quattro cantoni”.

Concludiamo questo breve omaggio con una sua poesia tenera ma significativa, ma attuale pur essendo stata scritta più di quarant’anni fa. Buona lettura.

Screenshot_20200414-152945

fonte: pixabay.com

È mio, quando lo guardo

È del vecchio, del bambino, del re, dell’ortolano, del poeta, dello spazzino.

Non c’è povero tanto povero che non ne sia il padrone. Il coniglio spaurito ne ha quanto il leone.

Il cielo è di tutti gli occhi, ed ogni occhio, se vuole, si prende la luna intera, le stelle comete, il sole.

Ogni occhio si prende ogni cosa e non manca mai niente: chi guarda il cielo per ultimo non lo trova meno splendente.

Spiegatemi voi dunque, in prosa od in versetti, perché il cielo è uno solo e la terra è tutta a pezzetti.

Screenshot_20200414-152958

fonte: pixabay.com

Maria Domenica Depalo

45 pensieri su “Ricordando Gianni Rodari

  1. Non dimenticherò mai come a scuola lessi le sue storie, credo che se non fosse stato per il suo amore e fantasia alle elementari non mi sarebbe mai sfociata quella passione ed amore per la scrittura ed il fantastico che ho oggi!

    Piace a 1 persona

  2. Un grande educatore prima e scrittore poi. Da piccola mi piaceva molto leggere i suoi libri, a scuola, alle elementari, facevamo ogni anno una festa del libro in cui ci si poteva scambiare libri o addirittura venderli. Mi ricordo che mia madre mi comprò il libro delle filastrocche di Rodari. Lo custodisco ancora gelosamente. Uno dei migliori libri mai letti

    Piace a 1 persona

  3. Ammetto da non amante della lettura di non aver dato una chance a praticamente nessuna produzione di Gianni Rodari. Tuttavia mia sorella, il contrario di me, me ne parla sempre benissimo (anche troppo) e ne ha diverse raccolte.

    Piace a 1 persona

  4. Ogni volta che sento il nome di Gianni Rodari mi viene agli occhi una lacrimuccia perché la mia maestra delle elementari lo amava tantissimo e ci faceva studiare e leggere regolarmente le sue poesie. Ancora adesso me ne ricordo molte!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.